malattia esofagite eosinofila

In esofagite eosinofila (EO-sin-o-FILL-ik uh-sof-uh-JIE-TIS), un tipo di globuli bianchi (eosinofili) si accumula nel rivestimento del tubo che collega la bocca allo stomaco (esofago ). Questo accumulo, che è una reazione agli alimenti, allergeni o reflusso acido, può infiammare o ferire il tessuto esofageo. tessuto esofageo danneggiato può portare a difficoltà di deglutizione o cibo motivo di farsi prendere quando si inghiottire.

esofagite eosinofila è una malattia cronica del sistema immunitario. E ‘stato identificato solo negli ultimi due decenni, ma ora è considerato una delle cause principali del sistema digestivo (gastrointestinale) malattia. La ricerca è in corso e sarà probabilmente portare a revisioni nella sua diagnosi e trattamento.

Sintomi

Esofagite è l’infiammazione che danneggia il rivestimento dell’esofago. Un endoscopio – un tubo flessibile lungo dotato di una fotocamera – può essere usato per vedere dentro il suo esofago. Questa immagine endoscopica di esofagite eosinofila mostra gli anelli di tessuto anomalo (anelli esofagei) derivanti da infiammazione cronica.

Difficoltà a deglutire (disfagia); occlusione alimentari; Il dolore toracico che è spesso situato in posizione centrale e non risponde a antiacidi; bruciore di stomaco persistente; dolore addominale superiore; Nessuna risposta a malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) farmaco; Riflusso di cibo non digerito (rigurgito)

Segni e sintomi includono

adulti

Bambini

alimentazione di difficoltà; vomito; Dolore addominale; Difficoltà a deglutire (disfagia); occlusione alimentari; Nessuna risposta a GERD farmaci; La mancata prosperare (scarsa crescita, la malnutrizione e la perdita di peso)

Chiedere immediatamente un medico se si verificano dolori al petto, soprattutto se si hanno altri segni e sintomi, come mancanza di respiro o mandibola o dolore al braccio. Questi possono essere segni e sintomi di un attacco di cuore.

Clima. Vivere in un clima freddo o secco .; Stagione. Può essere più probabile diagnosticati tra la primavera e l’autunno, probabilmente a causa dei livelli di polline e altri allergeni sono più alti e le persone sono più inclini ad essere all’aperto .; Sesso. Più comune nei maschi che nelle femmine .; Storia famigliare. Se i membri della famiglia hanno esofagite eosinofila, si ha una maggiore probabilità di essere diagnosticati .; Allergie e asma. Se si dispone di cibo o altre allergie, o asma, si hanno maggiori probabilità di essere diagnosticati .; Età. Originariamente pensato per essere una malattia infantile, ma ora è noto per essere comune negli adulti. Tuttavia, i sintomi differiscono alquanto.

Le cause

Per fissare un appuntamento con il medico se si verificano i sintomi esofagite eosinofila gravi o frequenti. Se si prendono farmaci over-the-counter per bruciori di stomaco più di due volte a settimana, consultare il medico.

In precedenza, i medici pensavano sintomi esofagite eosinofila sono stati causati da malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), ma che ora riconoscono come una condizione distinta con cause molto diverse. esofagite eosinofila è una reazione allergica in cui il rivestimento del vostro esofago reagisce agli allergeni, come il cibo o il polline.

Gli eosinofili sono un tipo normale di globuli bianchi presenti nel tratto digestivo, ma in esofagite eosinofila si moltiplicano nel vostro esofago. Gli eosinofili producono una proteina che causa infiammazione, che può portare a cicatrici, restringimento e formazione di tessuto fibroso eccessiva nel rivestimento dell’esofago. Come risultato, si può avere difficoltà a deglutire (disfagia) o avere cibo diventano bloccato quando si inghiottire (occlusione), così come altri sintomi.

Le persone con esofagite eosinofila possono anche avere allergie alimentari, allergie ambientali, l’asma, la dermatite atopica o malattie respiratorie croniche. I medici pensano anche alcune persone sono geneticamente più probabilità di altri di sviluppare esofagite eosinofila.

C’è stato un aumento significativo del numero di persone con diagnosi di esofagite eosinofila negli ultimi dieci anni. In un primo momento i ricercatori pensato che questo fosse dovuto all’aumento della consapevolezza tra i medici e una maggiore disponibilità di endoscopia superiore. Tuttavia, studi ora suggeriscono che la malattia sta diventando sempre più comune, parallelo al aumento di asma e allergie.

Fattori di rischio

Condizioni che possono aumentare il rischio di esofagite eosinofila includono

Cicatrici e restringimento dell’esofago. Questo rende difficile da ingoiare e più probabile che si avrà il cibo si blocca .; Danni all’esofago. A causa della infiammazione dell’esofago, l’endoscopia può causare perforazione o lacrime nel tessuto rivestimento dell’esofago. A volte strappo avviene spontaneamente.

complicazioni

In alcune persone, esofagite eosinofila può portare al seguito

Essere a conoscenza di eventuali restrizioni pre-appuntamento. Al momento di effettuare la nomina, assicuratevi di chiedere se c’è qualcosa che devi fare in anticipo, come restringere la dieta .; Portare i risultati dei test. Se state vedendo un nuovo specialista dopo aver avuto una endoscopia da un altro medico, portare i risultati con voi .; Nota tutti i sintomi che hai incontrato, anche se sembrano estranei alla ragione hai programmato l’appuntamento .; Prendere nota della chiave di informazioni personali, comprese le cose come cambiamenti di vita recenti, o grandi sollecitazioni .; Elencare tutti i farmaci, vitamine o integratori che si sta prendendo o ha preso di recente .; Prendere in considerazione un familiare o un amico lungo. A volte può essere difficile da assorbire tutte le informazioni fornite durante un appuntamento. Qualcuno che ti accompagna può ricordare qualcosa che hai perso o dimenticato .; Scrivete una lista di domande da porre al medico.

Se pensi di avere esofagite eosinofila, è molto probabile che iniziare a vedere il vostro medico di famiglia o un medico generico. Il medico può consigliare di vedere uno specialista nel trattamento di malattie dell’apparato digerente (gastroenterologo) o un allergologo.

Quello che è probabile che la causa miei sintomi ?; Che tipo di test ho bisogno ?; Ho bisogno di una endoscopia ?; È la mia condizione probabilmente temporanea o cronica ?; Qual è il miglior modo di agire ?; Quali sono le alternative all’approccio primario che si sta suggerendo ?; Ho altre condizioni di salute. Come posso gestire al meglio insieme ?; Ci sono delle restrizioni che devo seguire ?; Dovrei vedere uno specialista? Quanto costa ?; C’è un’alternativa generica al farmaco che ha prescritto per me ?; Ci sono opuscoli o altro materiale stampato che posso portare con me? Quali siti web mi consiglia ?; Dovrei programmare una visita di follow-up?

Preparazione per il vostro appuntamento

Le visite possono essere brevi, e perché c’è spesso un sacco di strada da fare, è una buona idea di essere ben preparati. Ecco alcune informazioni utili per prepararsi, e cosa aspettarsi dal proprio medico.

Il vostro tempo con il medico è limitato, quindi preparando un elenco di domande può aiutare a fare la maggior parte del vostro tempo insieme. Inserisci il tuo domande dal più importante al meno importante nel caso il tempo si esaurisce. Per esofagite eosinofila, alcune domande fondamentali da porre al medico includere

Quali sono i tuoi sintomi?; Quando hai li nota ?; Sono stati continua o occasionale ?; Come gravi sono i sintomi ?; Che cosa, se non altro, sembra migliorare i sintomi ?; Che cosa, se non altro, sembra peggiorare i sintomi ?; I vostri sintomi si svegliano di notte ?; Sono i sintomi peggiori dopo i pasti o dopo sdraiati ?; Avete difficoltà a deglutire ?; Hai mai avuto cibo rimanere bloccati mentre si sta deglutizione ?; Offre cibo o materiale acido mai venire nella parte posteriore della gola ?; Avete dolore al petto e allo stomaco ?; Hai avuto una dilatazione esofagea ?; Sei stato trattato con uno steroide o l’eliminazione dieta alimentare attualità ?; Hai guadagnato o perso peso ?; Avete esperienza di nausea o vomito ?; Sono i sintomi peggiori in certi periodi dell’anno ?; Avete asma o malattie respiratorie croniche ?; Avete delle allergie a cibi o per nulla nell’ambiente, come il polline ?; Qualcuno nella vostra famiglia hanno allergie ?; Hai provato a prendere antiacidi o farmaci anti-reflusso? Qual è stato il risultato?

Oltre alle domande che hai preparato, non esitate a fare domande durante il vostro appuntamento.

malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), in cui eosinofili solito non sono presenti; pompa protonica inibitore-reattiva eosinofilia esofageo (PPI-REE), in cui gli eosinofili sono presenti, ma i sintomi migliorano con inibitore della pompa protonica (PPI) farmaco

Il medico è probabile che chiedere una serie di domande. Essere pronti a rispondere alle loro possono concedere più tempo in seguito per coprire punti che si desidera affrontare.

Se sei un genitore di un bambino, il medico può anche chiedere se il bambino ha l’alimentazione problemi o è stato diagnosticato un difetto di crescita.

endoscopia superiore. Il medico userà un tubo lungo e stretto (endoscopio) contenente una fotocamera leggera e piccola e inserirlo attraverso la bocca verso il basso l’esofago. Lui o lei ispezionare il rivestimento del vostro esofago per l’infiammazione e gonfiore, anelli orizzontali, solchi verticali, restringimento (stenosi) e macchie bianche. Alcune persone con esofagite eosinofila avranno un esofago che sembra normale .; Biopsia. Il medico effettuerà una biopsia del vostro esofago, probabilmente prendendo due a quattro campioni di cellule da due posizioni.

Test e diagnosi

Il medico prenderà in considerazione sia i sintomi e risultati dei test per diagnosticare esofagite eosinofila. Ciò comprende determinare se si dispone di

Analisi del sangue. Si può essere dato un esame del sangue per cercare superiore al normale conta degli eosinofili o totale immunoglobuline E (IgE) livelli, suggerendo allergia .; prove farmaco. Si può essere somministrato farmaci anti-reflusso, inibitori della pompa protonica (PPI in particolare), per vedere se i sintomi migliorano. Dopo 8 settimane, si avrà una ripetizione endoscopia per vedere come la guarigione è progredita .; prove trattamento dietetico. Il medico può avere si partecipa a una dieta di eliminazione del cibo. Ciò comprende prendere biopsie dal vostro esofago per imparare la malattia risponde a questi cambiamenti nella dieta .; test di Food-patch. In questo test, il cibo è collocato in un piccolo contenitore, che viene poi registrato sulla schiena, toccare la pelle. Il medico guarda per l’infiammazione in quel luogo.

Test per diagnosticare esofagite eosinofila includono

Se i medici sospettano esofagite eosinofila, si può essere dato alcuni ulteriori test per confermare la diagnosi e per iniziare a cercare le fonti della vostra reazione allergica (allergeni).

Trattamenti e farmaci

Una procedura endoscopica comporta l’inserimento di un lungo tubo flessibile (endoscopio) giù per la gola e nell’esofago. Una piccola telecamera alla fine dell’endoscopio lascia il vostro medico esaminare l’esofago, lo stomaco e l’inizio del piccolo intestino (duodeno).

esofagite eosinofila è considerata una malattia cronica recidivante, il che significa che la maggior parte delle persone avranno bisogno di un trattamento in corso per controllare i loro sintomi. Trattamento comporterà uno o più dei seguenti

Mantenere un peso sano. chili in eccesso mettere pressione sul vostro addome, spingendo verso l’alto il vostro stomaco e causando l’acido eseguire il backup nell’esofago. Se il peso è a un livello sano, il lavoro per mantenerlo. Se siete in sovrappeso o obesi, lavorare per perdere peso lentamente – non più di 1 o 2 libbre (da 0,5 a 1 kg) a settimana. Chiedi al tuo medico per chiedere aiuto a elaborare una strategia di perdita di peso che lavorerà per voi .; Evitare cibi e bevande che scatenano bruciore di stomaco. trigger comuni, come cibi grassi o fritti, salsa di pomodoro, alcol, cioccolato, menta, aglio, cipolla, e la caffeina, possono rendere il bruciore di stomaco peggio. Evitare i cibi che conosci farà scattare il vostro bruciore di stomaco .; Elevare la testa del vostro letto. Se si verificano regolarmente bruciore di stomaco durante la notte o durante il tentativo di sonno, mettere la gravità a lavorare per voi. Posizionare blocchi di legno o di cemento sotto i piedi del tuo letto in modo che l’estremità testa è sollevata da 6 a 9 pollici. Se non è possibile elevare il vostro letto, inserire un cuneo tra il materasso a molle e box per elevare il corpo dalla vita in su.

Stile di vita e rimedi casalinghi

A seconda della risposta al test per le allergie alimentari, il medico può raccomandare che si smette di mangiare determinati alimenti, come latte o prodotti di grano, per alleviare i sintomi e ridurre l’infiammazione. Una dieta più limitata a volte è necessario. Il medico può fare riferimento a un allergologo per le raccomandazioni specifiche.

Medicina alternativa

Il medico probabilmente prima prescrivere un bloccante dell’acidità, come un PPI. Questo trattamento è il più facile da usare, ma i sintomi di molte persone non migliorano. Se non si risponde al PPI, il medico poi probabilmente prescrivere uno steroide topico, come ad esempio fluticasone o budesonide, che viene assunto per via orale per il trattamento di esofagite eosinofila.

Questo tipo di steroidi non viene assorbito nel flusso sanguigno, così si è improbabile che gli effetti collaterali tipici spesso associati agli steroidi. Se uno steroide topico non è efficace o avete bisogno di sollievo dei sintomi più immediato, si può essere prescritto prednisone.

Gli steroidi possono ridurre l’accumulo di eosinofili nell’esofago, ridurre l’infiammazione associata con una reazione allergica, e consentire al esofago di guarire. Alcune persone possono avere bisogno di prendere gli steroidi su base continuativa.

Ulteriori informazioni su esofagite eosinofila

Se si verifica una grave restringimento (stenosi) dell’esofago, il medico può raccomandare la dilatazione per contribuire a rendere più facile la deglutizione. La dilatazione può essere utilizzato se gli steroidi non sono utili.

Perché le persone con esofagite eosinofila possono avere sanguinamento o lacerazione del loro esofago, i medici hanno espresso preoccupazione per la sicurezza di dilatazione, in particolare di perforazione durante la procedura. Gli studi hanno trovato che la dilatazione è sicuro e può fornire sollievo dai sintomi per alcune persone – anche se inizialmente può essere doloroso. Tuttavia, non migliora l’infiammazione sottostante.

Di più su esofagite eosinofila

A seconda della situazione, si può avere accesso ai trattamenti sperimentali come parte della ricerca di professionisti della salute in materia di gestione a lungo termine di esofagite eosinofila.

Se hai spesso bruciori di stomaco, questi cambiamenti di stile di vita possono contribuire a ridurre la frequenza o la gravità dei sintomi.

Non ci sono terapie di medicina alternativa hanno dimostrato di trattare l’esofagite eosinofila. Tuttavia, alcune terapie complementari e alternative possono dare qualche sollievo dai sintomi di bruciore di stomaco o reflusso quando combinato con la cura del medico. Parlate con il vostro medico di ciò che i trattamenti alternativi possono essere sicuro per voi. Le opzioni possono includere

1

Rimedii alle erbe. I rimedi di erbe a volte utilizzati per i sintomi di bruciore di stomaco o reflusso comprendono liquirizia, olmo, camomilla, marshmallow e altri. I rimedi di erbe possono avere gravi effetti collaterali, e possono interferire con i farmaci. Chiedi al tuo medico di un dosaggio sicuro prima di iniziare qualsiasi rimedio a base di erbe .; terapie di rilassamento. Le tecniche per calmare lo stress e l’ansia possono ridurre i segni ei sintomi di bruciore di stomaco o reflusso. Chiedi al tuo medico di tecniche di rilassamento, come il rilassamento muscolare progressivo o immaginazione guidata .; Agopuntura. L’agopuntura prevede l’inserimento di aghi sottili in punti specifici sul tuo corpo. limitata evidenza suggerisce che può aiutare le persone con rigurgito e bruciore di stomaco, ma importanti studi non hanno dimostrato un beneficio. Chiedi al tuo medico se l’agopuntura è sicuro per voi.

)